Rapporto dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare: scenari incerti per il futuro del mercato residenziale

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il rapporto immobiliare dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare sull’andamento delle compravendite, dei mutui ipotecari e delle locazioni nel 2019.
In particolare, si rileva un incremento dei contratti di affitto complessivamente registrati nel 2019 che è pari al 4,2 %. Altro dato saliente che emerge è la crescita della quota percentuale dei contratti concordati rispetto a quelli a canone libero, quota che passa al 29% e che raggiunge quasi il 39% per i contratti relativi agli alloggi situati nei comuni ad alta tensione abitativa. 
Il Rapporto prosegue andando ad esaminare l’analisi delle dimensioni delle abitazioni, la stima del valore del volume di scambio degli immobili, gli andamenti dei volumi di compravendite della nuda proprietà, l’analisi delle principali caratteristiche dei mutui ipotecari erogati per l’acquisto delle case.
Infine, si analizzano i principali dati regionali e l’analisi delle compravendite nelle principali città.
La pubblicazione di questo Rapporto e i suoi contenuti riguardano un anno, il 2019, che sarà caratterizzato per un passaggio di fase nel mercato residenziale, dopo circa 6 anni di ripresa. Infatti, nel 2020 la pandemica del Covid-19 segnerà negativamente l’economia e la società a livello internazionale. 
Si prospettano quindi degli scenari incerti sul mercato residenziale, dipendendo da numerose variabili il cui andamento allo stato è aleatorio. Sicuramente il blocco delle attività tra marzo e maggio di quest’anno ha procurato una flessione delle compravendite e il recupero nel corso dell’anno sarà realisticamente difficile.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (OMI Rapporto Immobiliare 2020 settore residenziale.pdf)OMI Rapporto Immobiliare 2020 settore residenziale.pdf4016 kB

Stampa