Affitti calmierati. Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto che regolamenta gli accordi tra proprietà e inquilini

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del ministero delle Infrastrutture e Trasporti che regolamenta gli accordi territoriali tra le associazioni della proprietà edilizia e degli inquilini in merito ai contratti a canale calmierato. Una novità di particolare rilievo, visto che viene rinnovata la Convenzione dopo ben 13 anni, ma che rimane fine a se stessa se non viene accompagnata da una solida politica abitativa che risponda alle esigenze della domanda. Infatti, questa novità non porterà effetti positivi sugli affitti a canone calmierato finché non verranno varate misure indispensabili come:

  •  Il rifinanziamento del fondo affitti completamente azzerato nel biennio 2016-2017;
  • la rimodulazione del sistema di detrazioni, introducendo un limite alla tassazione patrimoniale Imu-Tasi;
  • la stabilizzazione della cedolare secca al 10% per gli affitti a canale concordato;
  • l’introduzione di nuove regole per i contratti agevolati, transitori e per gli studenti universitari.

In allegato i moduli di richiesta pe gli affitti concordati

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.