Legge di bilancio 2017. Una breve scheda di sintesi del Dipartimento industria Cisl: centrale il tema degli investimenti

 10 gennaio 2017 - Legge di bilancio per il 2017 (L 11 dicembre 2016, n. 232 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019” relativa al settore industria . Supplemento ordinario n. 57/L alla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2016 - Serie generale) ha avuto un iter molto accelerato per via della crisi di governo. Questo ha comportato sicuramente poco tempo per gli approfondimenti e la discussione parlamentare.

In una breve scheda di sintesi il Dipartimento industria dellla Cisl pone in risalto alcuni aspetti della manovra relativi in particolare ai numerosi interventi a favore degli investimenti e la conferma di alcune misure inerenti il Piano nazionale Industria 4.0 (vedi Allegato A):

  • dall’inizio dell’anno possono essere realizzati investimenti in macchinari e in sistemi informatici potendo usufruire dei cosiddetti iper e super ammortamenti, pari rispettivamente al 150% e al 40% dei costi sostenuti. 
  • non meno significative le risorse previste per aumentare il credito di imposta per la ricerca o quelle per il prolungamento degli incentivi della cosiddetta “Nuova Sabatini”, anch’essa con una premialità per gli investimenti in tecnologie d’avanguardia. E tutte le altre misure che puntano a favorire investimenti in infrastrutture, ambiente, nel sostegno alle piccole e medie imprese e per il Sud.

La Cisl evidenzia come nell’azione del Governo sembri quindi, finalmente divenuto centrale il tema degli investimenti, a cominciare proprio dal settore industriale. Questo sicuramente è anche il risultato delle richieste fatte dal sindacato e della pressione esercitata dalla Cisl che ribadisce come "la priorità sia oggi quella di dare concretezza alle norme previste e fare in modo che le risorse disponibili per gli investimenti vengano spese bene e nel più breve tempo possibile". Per la Cisl quindi sollecitare le imprese ad investire in ricerca e innovazione tecnologica e impegnare le Amministrazioni locali ed il Governo ad una efficace gestione dei progetti di investimenti individuati.

(A tal fine inviamo in allegato oltre alla scheda anche i due specifici Allegati della stessa legge, per avere il quadro dettagliato degli investimenti che possono usufruire dell’iper e del super ammortamento.

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.