2° Rapporto su La gestione delle crisi aziendali

L’apertura di un confronto presso il Ministero dello sviluppo economico rappresenta in molti casi l’ultima possibilità di trovare una soluzione a numerose situazioni di crisi (i tavoli di crisi attivi nel complesso a fine giugno erano 154) e, pur con alcuni limiti, più volte sottolineati dalla Cisl, il lavoro svolto in questi anni è meritevole e il tentativo di darne conto è positivo. L'auspicio della Cisl è che esso possa dar vita ad una riflessione approfondita da parte del Ministero per migliorare l’esperienza di questi anni e individuare i punti critici su cui intervenire che sono stati all’origine delle tante crisi aziendali. La presenza della Cisl e delle Federazioni di categoria durante le vertenze è costante e coinvolge molti operatori sindacali e molti Rsu, ed il Rapporto, pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico, cerca di documentare in breve l’evoluzione delle stesse e gli accordi stipulati per salvaguardare l’occupazione e la permanenza delle imprese.
Con questo Rapporto, la Unità Gestione Vertenze presso il Ministero dello Sviluppo Economico, documenta l’attività svolta in particolare nella prima metà del 2015.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Crisi_aziendali_1_SEMESTRE_2015.pdf)2° Rapporto sulla gestione delle crisi aziendali.1668 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa