• Grandi temi
  • Sociale e sanità

Sanità: disposizioni per l’accesso dei visitatori a strutture residenziali socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice

A causa della violenta pandemia che sta interessando il nostro Paese, le persone, in particolare gli anziani, ricoverate nelle strutture residenziali socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice, vivono una condizione di isolamento sociale e di solitudine, che mettono a serio rischio il loro stato di salute fisica e mentale, in particolare per depressione, ansia e decadimento cognitivo/demenza, come documentato da ampia letteratura scientifica. 
Durante i mesi scorsi, la Cisl ha più volte sollecitato un intervento del Governo, per definire modalità mirate alla sicurezza degli ospiti delle strutture in oggetto e, nello stesso tempo, garantire la socialità con i familiari. 
A tal fine, il Ministero della salute, ha istituito la “Commissione per la riforma della assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana” (DM 8 settembre 2020), che ha predisposto una serie di indicazioni per assicurare il pieno accesso in sicurezza di parenti e visitatori presso le strutture, da applicare, uniformemente, in tutto il territorio nazionale, nell’attuale contesto di diffusa circolazione del virus. 
Le proposte della Commissione, sono contenute nella Circolare del Ministero della salute emanata lo scorso 1° dicembre, e riguardano le modalità organizzative necessarie per ripristinare, in sicurezza, le attività socio-relazionali all’interno delle strutture stesse, altrettanto necessarie quanto quelle sanitarie. 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (CIRCOLARE MINISTRO VISITE HOSPICE E RSA.pdf)Circolare Ministero della Salute471 kB

Stampa