P.A. Incontro governo-sindacati. Furlan: "Risorse insufficienti per rinnovare i contratti. Dipendenti pubblici meritano rispetto"

Incontro PI 1Roma, 9 dicembre 2019. "Il governo ha trovato 100 milioni per il 2020 e 100 per il 2021 ma siamo molto lontani dall'avere le risorse necessarie a rinnovare il contratto dei dipendenti pubblici". Lo ha affermato la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, al termine del tavolo a palazzo Chigi sui contratti per il Pubblico impiego al quale hanno preso parte, per l'esecutivo, il premier Conte, i ministri dell'Economia, Gualtieri, della P.A.  Dadone, la viceministra dell'Istruzione,  Ascani ed il sottosegretario al Lavoro Di Piazza; per i sindacati, oltre alle categorie del Pubblico impiego, i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil  Landini, Furlan e Barbagallo.

"In questi anni se c’è stato un settore fortemente penalizzato dalle manovre è stata la Pubblica amministrazione che ha subito i tagli più feroci. Il tavolo e' ancora aperto - ha spiegato Furlan- ma il nodo vero sono le risorse". L'incontro e' stato quindi "interlocutorio": "il governo ha mostrato la disponibilita' a riflettere insieme ai sindacati sul ruolo della Pa, ma quello che manca - ha insistito - sono i soldi". Nessuna soluzione - ha poi aggiunto Furlan - e' stata indicata per i "370 mila precari della Pa". (v. video)

Leggi anche:

Sud. Sbarra: Sud. Sbarra: "Serve netta accelerazione su investimenti. Politica ritrovi coesione sugli obiettivi della crescita, dell’occupazione, dello sviluppo sociale e territoriale"
Roma, 10 dicembre 2019 - “Un incontro interlocutorio che speriamo possa convincere il Governo a dare una netta accelerata sul pedale degli...

Stampa