8 Marzo Giornata internazionale della donna. Iniziativa Cgil, Cisl, Uil a Roma su contrattazione di genere

b_180_160_16777215_00_images_Campagne_BANNER8MARZO.jpg

8 marzo 2019. "Anche quest'anno l'8 Marzo sarà una giornata di mobilitazione contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne, ma soprattutto di denuncia contro i ritardi sociali, economici e culturali che ostacolano una vera parità tra uomo e donna. Femminicidi, molestie nei luoghi di lavoro, discriminazioni, dominano il nostro presente e fanno regredire la nostra democrazia. Bisogna far rispettare la donna come persona in tutti i contesti: nel mondo del lavoro, nelle professioni, nelle arti, nella società, nella famiglia. Questa è la battaglia sociale e culturale che il sindacato vuole portare avanti". Così la  Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan nel suo intervento su 'Il Sole 24Ore'  e in una intervista su 'Il Dubbio' per la Giornata internazionale della donna, in occasione della quale Cgil, Cisl, Uil hanno organizzato una iniziativa unitaria in corso questa mattina a Roma al Policlinico Umberto I.  'Si chiamerà Futura. La contrattazione di genere protagonista del cambiamento' il seminario al quale interverrano, tra gli altri,  per la Cgil Susanna Camusso, la Segretaria generale CISL Annamaria Furlan e la Segretaria confederale UIL, Ivana Veronese. 

"Sono stati certo tanti progressi, ma la strada per una vera parità è lunga" ha sottolineato la leader della Cisl  ieri dalle pagine del quotidiano 'Avvenire' "Donne fortemente discriminate, una mamma su tre lascia il posto di lavoro dopo il primo figlio, stipendi e pensioni più basse" ha ricordato ribadendo che "il lavoro è il primo diritto di cittadinanza e di emancipazione da conquistare".  

Un appuntamento importante, quello di oggi hanno  sottolineato  Cgil, Cisl e Uil in una nota congiunta "perché, dopo anni, si torna a realizzare un’iniziativa nazionale unitaria, in linea con la discussione, l’elaborazione e la mobilitazione che hanno caratterizzato, in questi mesi, i rapporti tra le tre Confederazioni".

"Per il sindacato confederale, la giornata internazionale della donna è sempre stata un’occasione di mobilitazione, di riflessione e di elaborazione di politiche di genere. L’ obiettivo è quello di creare, su tutto il territorio nazionale, momenti di aggregazione che superino il rischio di un “declassamento” di questa giornata al semplicistico e fuorviante rango di festa". Con questo spirito  Cgil Cisl e Uil  hanno organizzato il seminario “Si chiamerà Futura. La contrattazione di genere protagonista del cambiamento” , un appuntamento importante anche per il tema che sarà trattato: la contrattazione di genere. Abbiamo avuto modo di apprezzare la sensibilità e l’attenzione della FNSI rispetto alle iniziative organizzate da Cgil, Cisl, Uil" si legge ancora nella nota congiunta. "Riteniamo che anche la giornata dell’8 marzo e il seminario in questione" possano contribuire "ad evidenziare e sottolineare queste sinergie".

Leggi anche:

Donne. Graziani: Donne. Graziani: "Contrattazione strumento in grado di promuovere parità e pari opportunità"
Roma, 6 marzo 2019 - "Le lavoratrici italiane guadagnano in media il 71,7% rispetto al salario degli uomini (escluso pubblico impiego e cooperazione...
"Parità, strada ancora in salita". Intervista ad Annamaria Furlan, "Avvenire" del 7 marzo 2019
"Ci sono stati certo tanti progressi, ma la strada per una vera parità è lunga, le donne sono tuttora vittime di troppe violenze, ricatti e sottili...
8 marzo. Furlan: 8 marzo. Furlan: "La sfida del sindacato e’ rafforzare i diritti e le tutele per tutte le donne"
Roma, 8 marzo 2019 - “Tutelare il lavoro significa dare fiducia e speranza alle lavoratrici e ai lavoratori”. E’ quanto afferma con forza...

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Manifesto8Marzo.pdf)Il Manifesto 3106 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa