Industria. Cisl: "Manifesto lanciato da Confindustria sia l'avvio di relazioni industriali partecipative"

Lavoro tecnologiaRoma, 24 gennaio 2018.  "Il Manifesto lanciato oggi da Confindustria su "La Responsabilità sociale d'impresa per l'Industria 4.0" speriamo che sia l’avvio di relazioni industriali partecipative". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini, Responsabile del Dipartimento Industria della Cisl. "Se le imprese, come è sottolineato dal Manifesto degli imprenditori italiani- continua Colombini- devono mettere al centro delle proprie strategie la sostenibilità dei prodotti e dei processi, per il sindacato è una buona notizia. Nel decalogo però viene appena sfiorato un fondamentale elemento dell’Impresa 4.0, cioè la partecipazione dei lavoratori alla governance ed ai processi decisionali delle aziende. Su questo probabilmente bisogna fare ancora dei progressi, culturali innanzitutto. Ormai è evidenziato anche da molti studi che l’Impresa 4.0 ha bisogno di una diffusa professionalizzazione e processi gestionali che si basino su di una responsabilizzazione a più livelli, sappiamo pure che questo può avvenire pienamente solo se i lavoratori siano partecipi nelle strategie aziendali. Se, come si afferma al primo punto del Manifesto, occorre “Alimentare e supportare la sensibilità e la consapevolezza dei problemi sociali e ambientali che hanno maggiore probabilità di impatto sulle imprese italiane” non si può non ricordare gli impatti sociali che possono avere i comportamenti sbagliati delle stesse imprese, come la concorrenza sleale basata sul non rispetto dei contratti o licenziamenti e chiusure di impianti che devastano socialmente i territori. È poi acclarato, come ricorda la Cisl, che non vi può essere sviluppo e competitività se non si investe in tutela della salute e sicurezza sul lavoro ed a favore dell'inserimento al lavoro dei disabili e degli inidonei. Valorizzare il Manifesto vuol dire valorizzare tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori ed il loro apporto per rendere sostenibile l’impresa"- conclude Colombini. 

Leggi anche:

Contratti. Furlan: Contratti. Furlan: "L'accordo tra Confindustria e Sindacati è un piano di sviluppo per il sistema-paese"
Roma, 28 febbraio 2018.  "L’accordo tra Confindustria e sindacati é un vero piano di sviluppo per il sistema - paese. Un nuovo modello di...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.