"Il sacrificio di una generazione"

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlan.jpg

La lettera di Annamaria Furlan, dalle pagine de L'Unità" e "Il Giorno" 25 Aprile 2016

Celebrare il 25 Aprile significa ricordare un patrimonio di idee, valori, passione civile che non bisogna disperdere ma che, anzi, bisogna continuare a trasmettere ai giovani, nelle scuole, nel mondo del lavoro e in tutti gli ambiti della società. Non bisogna mai dimenticare che  la nostra democrazia è frutto delle lotte partigiane e del sacrificio di una generazione che si è battuta per la difesa della libertà, della tolleranza, dell'unità del nostro Paese. 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.