• Grandi temi
  • Servizi, terziario e agroalimentare

Sisma del 24 agosto: una circolare Inps sospende gli adempimenti e i termini dei versamenti contributivi

L’Inps con la circolare n. 204 del 25 novembre 2016 ha fornito indicazioni e chiarimenti – facendo seguito a quanto disposto dal d.l. n. 189/2016 sugli eventi sismici del 24 agosto 2016 - circa la sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi in scadenza nel periodo dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017. 
Forniamo, di seguito, una breve sintesi.
 
I soggetti interessati
- i datori di lavoro privati (anche datori di lavoro domestico, del settore agricolo, aziende con natura giuridica privata con dipendenti iscritti alla gestione pubblica);
- i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, agricoli);
- gli iscritti alla gestione separata (committenti, liberi professionisti, ecc.).~
La sospensione è applicabile unicamente agli oneri contributivi riferiti alle attività svolte nelle zone colpite dall'evento e soltanto in relazione ai lavoratori, collaboratori e associati in partecipazione che risultino impiegati nelle sedi ubicate nelle zone colpite dal sisma. I contributi da sospendere sono anche quelli a carico del lavoratore o collaboratore.
La sospensione può operare anche a favore dei lavoratori autonomi e dei datori di lavoro, situati al di fuori dei territori interessati, che alla data del 24 agosto 2016 erano però assistiti da professionisti operanti nei comuni colpiti dal sisma.
 
La sospensione
I contributi previdenziali e assistenziali interessati dalla sospensione sono quelli con scadenza di adempimento e di versamento nell'arco temporale dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017.
Per i datori di lavoro con dipendenti sono sospesi i versamenti mensili dei contributi.
Per gli artigiani e commercianti le scadenze sospese riguardano le rate dei contributi dovuti sui minimali (16 novembre 2016 – 16 febbraio 2017 – 16 maggio 2017 – 20 agosto 2017) nonché i contributi eccedenti il minimale alle scadenze del 30 novembre 2016 (acconto 2016) e 30 giugno 2017 (saldo 2016 e acconto 2017).
Per i liberi professionisti iscritti alla gestione separata è sospeso il versamento dei contributi dovuti a titolo di saldo 2015 (se in corso rateazione), acconti (primo –se in corso di rateazione - e secondo) e saldo 2016; primo acconto 2017, in coincidenza con i versamenti fiscali.
Per i committenti tenuti alla contribuzione nella gestione separata sono sospesi i versamenti mensili con scadenza dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017 (compensi erogati nei mesi da agosto 2016 a agosto 2017).
 
Rimborso
Gli adempimenti e i pagamenti dei contributi sospesi devono essere effettuati entro il 30 ottobre 2017, senza applicazione di sanzioni e interessi.~I versamenti potranno riprendere anche mediante rateizzazione fino a un massimo di diciotto rate mensili a decorrere dal mese di ottobre 2017.
 
Sospensione automatica d’ufficio
fino al 31 dicembre 2016:
- i termini per la notifica delle cartelle di pagamento;
- le attività esecutive da parte degli agenti della riscossione;
- l'emissione di avvisi di addebito.~
fino al 31 maggio 2017:
- i termini relativi ai processi esecutivi e i termini relativi alle procedure concorsuali, i termini di notificazione dei processi verbali, di esecuzione del pagamento in misura ridotta, di svolgimento di attività difensiva e per la presentazione di ricorsi amministrativi e giurisdizionali;
- i processi civili e amministrativi e quelli di competenza di ogni altra giurisdizione speciale pendenti alla data del 24 agosto 2016.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.