• Grandi temi
  • Fisco e previdenza

Rivalutazione pensioni 2019: circolare INPS n. 122/2018

Con circolare n. 122 del 27 dicembre 2018, l’INPS ha comunicato gli adeguamenti degli importi delle prestazioni pensionistiche e delle attività correlate relative al 2019, in relazione all’indice di rivalutazione definito con decreto del 16 novembre 2018 del Ministero dell’Economia di concerto con il Ministero del lavoro. L’indice è stato stabilito nella misura dell’1,1% in via previsionale per il 2019 ed è stato confermato in via definitiva 1,1% per il 2018.
 
L’importo del trattamento minimo mensile a gennaio 2019 è di 513,01 € mensili (6.669,13 € lordi annui). L’assegno sociale invece passa a 457,99 € mensili e 5.953,87 € annuali. In relazione a tale variazione sono aggiornati anche i limiti reddituali. 
 
Dal 2019 era previsto il ripristino dell’attribuzione della rivalutazione secondo le percentuali e il meccanismo della legge 388/2000 che sono riportate nella circolare allegata. 
 
L’INPS ha quindi messo in pagamento, secondo le tempistiche delle procedure amministrative, la rata di gennaio 2019 delle pensioni dando applicazione a quella normativa. 
 
Tuttavia, dal momento che la Legge di bilancio per il 2019 (Legge 145/2018) approvata in via definitiva solo il 30 dicembre scorso (quindi 3 giorni dopo la circolare dell’INPS), ha introdotto percentuali diverse nell’applicazione della perequazione, riducendole per le prestazioni oltre 3 volte il trattamento minimo, l’Istituto di previdenza dovrà procedere nei prossimi mesi al recupero delle differenze. 
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa