• Grandi temi
  • Fisco e previdenza

Pensioni. Una circolare Inps applica norme eccezionali per i nati nel '52

14 Dicembre 2016. Su indicazione del ministero del Lavoro, l'Inps, con la  circolare n. 196/2016, ha apportato delle modifiche alla disposizione introdotta per limitare il pesante improvviso differimento nel pensionamento determinato dalla riforma Monti-Fornero per i nati nel 1951/1952.

Più precisamente, l'Inps ha ammesso al pensionamento anche coloro che alla data del 28 dicembre 2011 svolgevano attività di lavoro autonomo, o che non svolgevano alcuna attività lavorativa. La legge, ora reinterpretata dalla menzionata circolare, consentiva il pensionamento a 64 anni più l’incremento per aspettativa di vita alle donne lavoratrici nate nel 1952 con almeno 20 anni di contributi da dipendente e agli uomini e alle donne del settore privato nati nel 1951 e 1952 che alla stessa data avessero maturato la cosiddetta “quota” per la pensione di anzianità. Tale norma che vincolava al fatto di svolgere attività di lavoro dipendente al 28/12/2011 ora come sopra riportato è stata rivisitata su indicazione del Ministero del lavoro ampliando di conseguenza la platea dei potenziali beneficiari.

In sostanza la modifica è stata eseguita nella parte relativa al comma 15 bis art. 24 dl 201/2011 convertito con modifiche nella legge 214/2011, la cui applicazione, per effetto della precedente interpretazione amministrativa, era vincolata al fatto di svolgere attività di lavoro dipendente alla data del 28 dicembre 2012.
Ora, con la circolare 196/2016, l’Istituto di previdenza ne ammette l’applicazione anche per coloro che a tale data erano cessati dal lavoro, oppure svolgevano attività di lavoro autonomo oppure nel pubblico impiego. Tuttavia, l’anzianità contributiva richiesta deve essere maturata in qualità di lavoratori dipendenti del settore privato.
Per verificare la sussistenza dei requisiti, rivedere le domande respinte in precedenza e valutare eventuali ricorsi, è indispensabile indirizzare gli interessati al Patronato INAS-CISL.

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Circolare-INPS-196-2016.pdf)Circolare Inps196/201655 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa