• Grandi temi
  • Mercato del lavoro

Anticipazione integrazioni salariali Covid da parte di Poste Italiane

25 Aprile 2020 - Poste Italiane, attraverso un accordo con BNL Finance, ha dato avvio al servizio di anticipazione dei trattamenti di integrazione salariale riconducibili all’emergenza Covid-19 previsti dagli artt. 19 - 22 del D.L. n. 18 del 17 marzo 2020 e successive modificazioni.
Il servizio potrà essere richiesto da tutti i clienti titolari di conto corrente BancoPosta o carta prepagata Postepay Evolution con accredito dello stipendio e per i quali il datore di lavoro ha effettuato una domanda all’Inps dei suddetti trattamenti per un massimo di 9 settimane con richiesta di pagamento diretto al dipendente.

Con questa iniziativa, per la quale la Cisl ha fatto forte pressione, sono agevolati i molti lavoratori correntisti di BancoPosta o possessori di Postepay, che potranno utilizzare il loro conto corrente o la loro carta per l’accredito, senza dover aprire un nuovo conto e senza doversi spostare, in quanto tutta la procedura è online.

L’anticipazione verrà messa a disposizione direttamente sul conto corrente BancoPosta o sulla carta prepagata Postepay Evolution su cui è accreditato lo stipendio, per un importo massimo pari a 1.400 euro, parametrati a 9 settimane a zero ore da riproporzionare in caso di rapporto part time, e per una durata massima di tre mesi.
L’anticipazione non prevede l’applicazione di commissioni e di interessi.
Il rapporto di anticipazione termina nel momento in cui l’INPS accrediterà le somme dovute al lavoratore. Poste Italiane estinguerà automaticamente le anticipazioni concesse non appena l’INPS erogherà i trattamenti, senza necessità di alcun adempimento da parte dei lavoratori.
La richiesta di anticipazione potrà essere presentata online sin da oggi accedendo al sito internet di Poste Italiane www.poste.it. Sono richiesti documento di riconoscimento, tessera sanitaria, permesso di soggiorno in caso di lavoratore straniero, ultima busta paga da cui si evinca l'IBAN di accredito dello stipendio, modulo di richiesta anticipazione scaricabile dal sito, da compilare e firmare con il supporto del datore di lavoro, attestato Inps di invio domanda Cassa Integrazione Guadagni effettuata dal proprio datore di lavoro. Tutti i documenti possono essere inviati online.

Stampa