Contratti. Firmato l'integrativo sulla mobilità. Una nuova pagina che si apre per la scuola italiana

scuola1Roma, 12 aprile 2017.  “E’ un fatto molto positivo la firma del contratto integrativo sulla mobilità del personale della scuola che riporta nell’ambito della contrattazione tante materie ed importanti questioni sulla funzionalità della scuola italiana che erano state sottratte al necessario confronto con il sindacato. E’ una nuova pagina che si apre per la scuola italiana che siamo convinti porterà stabilità e benefici sia al personale scolastico, sia agli studenti ed alle loro famiglie”. Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan.

“Sulla base dell’intesa che avevamo firmato con il Governo a dicembre dello scorso anno, i sindacati di categoria della scuola e la Ministra dell’Istruzione Fedeli hanno saputo trovare saggiamente questa intesa che riafferma il primato del contratto sulle materie che regolano il rapporto di lavoro, proprio per superare le penalizzazioni dei docenti ed i disagi per gli studenti che avevano caratterizzato lo scorso anno scolastico. E’ un bel segnale per le relazioni sindacali nel settore pubblico ed un buon viatico per la tornata contrattuale che ora dovrà partire nelle prossime settimane per rispondere alle attese di tanti dipendenti della scuola”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.