Insediamento Cabina di regia Industria 4.0

Roma, 22 settembre 2016. Si è svolto al Mise l’incontro con il Governo sulla presentazione del Progetto su Industria 4.0  e di insediamento della Cabina di Regia del progetto. Per il Governo era presente il ministro Calenda, il ministro Padoan e i ministri del Lavoro, dell’Università, dell’Agricoltura e dell’Ambiente e le rappresentanze sindacali e d’impresa, dell’Università e della Ricerca e un rappresentante della Cassa Depositi e Prestiti.

Il ministro Padoan ha sottolineato il sostegno di tutto il Governo al Progetto pure in una situazione di risorse limitate, ed ha evidenziato la scelta in favore di una politica industriale orizzontale a sostegno dei fattori produttivi e dell’innovazione tecnologica e digitale delle imprese.

Il ministro Calenda ha illustrato il Piano Industria 4.0 che riprende nelle sue linee di indirizzo quanto contenuto nel Protocollo di intesa tra il MISE e il MIUR 
Il piano in sostanza prevede un importante uso della leva fiscale, circa 13 miliardi, per sostenere e attivare gli investimenti delle imprese nella innovazione tecnologica e digitale, sulla ricerca e nello sviluppo e diffusione delle nuove competenze, a cui si aggiungono le risorse già impegnate per la diffusione della banda larga e ultralarga in tutto il territorio nazionale.

- Viene prorogato il superammortamento fino al 140% per gli investimenti in innovazioni tecnologiche.
- Rafforzato il credito di imposta per le spese di ricerca.
- Introdotto un iper ammortamento per gli investimenti nella tecnologia digitale Ind. 4.0

Il Progetto prevede di operare in una logica di neutralità tecnologica e vengono quindi definite le tecnologie abilitanti di Ind. 4.0 per le quali le imprese potranno beneficiare delle agevolazioni fiscali maggiorate.
Il progetto Ind. 4.0 2017/2020 conta di attivare, anche attraverso strumenti finanziari di supporto, nuovi investimenti privati in innovazione tecnologica e digitale pari a 10 miliardi + altri 11,3 miliardi sulla ricerca nel periodo di durata del Piano.
Viene proposto il rafforzamento della detassazione del salario di produttività per favorire la crescita della produttività nelle imprese e il successo degli investimenti e particolare rilievo nel Progetto e nell’intervento del Ministro Giannini è stato dato allo sviluppo della ricerca e alla diffusione delle nuove competenze digitali attraverso una collaborazione strutturata tra impresa, università e ricerca e nella promozione dell’alternanza scuola/lavoro.
La costituzione della Cabina di Regia nella proposta del Governo dovrà assicurare al progetto condivisione e sostegno degli obiettivi da parte di tutti i stakeholder coinvolti nel progetto e monitorare il raggiungimento dei risultati ed è previsto si articolerà in gruppi di lavoro di approfondimento tematico.

Negli interventi si è registrato un sostanziale consenso al Progetto da parte di tutti i componenti della Cabina di Regia.
La CISL ha condiviso il metodo di ascolto scelto e le traiettorie degli investimenti indicate nel Progetto e rilevato che, seppur non partiamo da zero, dobbiamo avere consapevolezza che siamo in ritardo ed altri paesi nostri competitori sono andati avanti, c’è quindi bisogno di un impegno straordinario di tutti e di risorse adeguate e concretamente spendibili già nel 2017.
La Cisl ha considerato positivamente l’istituzione della Cabina di Regia e segnalato la necessità di assicurare al Progetto una Governance collegata con i territori capace di concretizzare nelle imprese le indicazioni e le opportunità offerte da Ind. 4.0.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.