• Grandi temi
  • Mercato del lavoro

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Jobs Act. Le nuove convenienze per il lavoro stabile nella legge di stabilita' 2015: uno studio Cisl

 

20 dicembre 2014 -  Con I bonus per i neo-assunti previsti dalla legge di Stabilità i contratti a tempo indeterminato tornano ad essere più convenienti". E' quanto emerge dallo studio Cisl "Jobs act - le nuove convenienze per il lavoro stabile nella manovra complessiva per il 2015, uno studio sulla quantificazione" .
La ricerca a cura del Dipartimento Politiche del Mercato del lavoro della Cisl rileva infatti che per una retribuzione pari a 26 mila euro, i rapporti di lavoro stabile costano all'impresa 5 mila euro per anno, meno di un corrispondente contratto parasubordinato; cifra che diventa di 8 mila euro per i rapporti a tempo determinato. In questo modo i contratti a tempo indeterminato diventano quelli più convenienti per l'impresa. Nello studio viene evidenziato cio' per cui la Cisl ha lottato per anni: avere delle forme di ingresso al lavoro stabili e più convenienti. Riducendo drasticamente i costi fiscali e contributivi, si sposta decisamente l'asse della convenienza sul contratto a tempo indeterminato, incentivando in questo modo le imprese ad utilizzarlo sempre di più al posto di tutte quelle forme di lavoro spurie ed irregolari che da sempre abbiamo cercato di combattere".

Tabella riassuntiva sul costo del lavoro per i neo assunti con e senza bonus 

Stampa