1. CISL
  2. /
  3. Notizie
  4. /
  5. Attualità
  6. /
  7. Col salario minimo lavoro...

Col salario minimo lavoro nero ai massimi – ‘Libero’

Pubblicato il 13 Giu, 2022

«Il rischio di un salario orario stabilito per legge e non dalle relazioni industriali, è l’uscita di milioni di lavoratori dal perimetro dei contratti. Pericolo a cui peraltro non corrisponderebbe una vittoria sul lavoro povero, che dipende da tanti altri fattori. Si facciano verifiche e controlli nei luoghi di lavoro: si scopriranno sommerso, non applicazione dei contratti, part-time involontario, sfruttamento nei rapporti atipici e parasubordinati, negli stage e tirocini extra curriculari, false partite Iva e cooperative spurie. Certa politica farebbe bene a leggerla quella Direttiva. La Ue dice cose che noi condividiamo in pieno, ovvero che gli interventi a sostegno dei salari vanno modificati a seconda delle caratteristiche dei Paesi e indica due strade: da una parte, per quegli stati che non hanno relazioni industriali sviluppate, il rafforzamento della contrattazione ed un salario minimo legale. Dall’altra per chi, come l’Italia, ha un sistema contrattuale che copre oltre l’80% dei rapporti di lavoro, spinge giustamente sulla contrattazione promuovendone l’estensione. (…)

Allegati a questo articolo

Condividi